Si gioca con 6 mazzi di carte francesi

Si gioca con 6 mazzi di carte francesi, 3 di un colore e 3 di un altro. Intorno al tavolo di forma ovoidale, siedono minimo 7 giocatori, in posti numerati, e l’impiegato del casinò che dirige il gioco e incassa la tassa (detta “cagnotte”) pari al 5% della vincita.

I giocatori giocano l’uno contro l’altro, nei ruoli di banchiere e di puntatore. Obiettivo del gioco è fare 9, che è il punto più elevato, o avvicinarsi il più possibile ad esso, con due o tre carte.

Le carte sono inserite nel sabot, da dove vengono estratte una ad una dal banchiere. I giocatori, a turno, rivestono il ruolo di banchiere, iniziando dal posto n. 1, collocato alla destra del croupier.

Baccarà – Regole del gioco

La partita inizia quando il banchiere costituisce il banco, cioè la somma che intende rischiare e che non può essere inferiore al minimo stabilito per quel tavolo. Quindi distribuisce alternativamente 2 carte al puntatore e 2 per sé, estraendole ad una ad una dal sabot. Il punto si ottiene sommandone il valore e detraendo sempre le decine.

Le figure valgono 10 e non hanno pertanto alcun valore.

Esempio: una figura ed il 9 daranno il punto 9, mentre due o tre figure formeranno invece il punto 0 (baccarà).

Un 7 ed un 6 daranno, sommati, il punto 3, che si ottiene detraendo la decina.

Il puntatore è il giocatore che chiama banco. Tutti i giocatori hanno diritto a chiamare banco. Quando il giocatore che ha chiesto banco perde, può richiederlo di nuovo con precedenza su tutti gli altri. Il puntatore, dopo aver ricevuto due carte dal banchiere, può chiedere un’altra carta per avvicinarsi sempre di più al 9, oppure tenersi il punto già conseguito.

Normalmente il giocatore si comporta nel seguente modo: se ha 7 o 6, il puntatore deve restare, dicendo semplicemente “No”; se ha 5 è libero di agire a piacimento; mentre con i punti 0, 1, 2, 3 e 4 chiede la terza carta che il banchiere dovrà dargli ove, scoprendo subito le sue carte, non abbia 9 o 8 di battuta.

Il banchiere, invece, avendo 7, non tira, mentre con 0, 1 o 2 tirerà sempre. Con gli altri punti, di norma, si comporterà seguendo il disposto di una regola, secondo la quale, chiunque può chiedere consiglio all’impiegato. In ogni caso, il puntatore, se è l’unico ad aver giocato, o il banchiere possono comportarsi, nella fase di tiraggio, a loro piacimento, con l’unico obbligo di chiedere o darsi carta, quando hanno il punto zero.

Un cliente, anche totalmente inesperto, può sedersi tranquillamente al tavolo dichiarando di voler giocare secondo la regola e affidandosi al croupier, che lo indirizzerà e lo tutelerà.

La posta in gioco

La somma di denaro messa in gioco dal banchiere può essere giocata per la totalità da un solo giocatore o da vari di essi in compartecipazione ed in genere la precedenza spetta al puntatore più vicino alla destra del banchiere stesso.

Leave a Comment